LE SPONDE DEL NERA SONO PIÙ SICURE

0
71

Il Consorzio di Bonifica Tevere Nera ha inaugurato nello scorso giugno a Terni le opere di messa in sicurezza idraulica del Fiume Nera III stralcio 1° lotto. Erano presenti gli assessori regionali Cecchini e Chianella, il sindaco Di Girolamo, altri sindaci del comprensorio, autorità civili e militari nonché esponenti di diverse associazioni di categoria. Il Presidente del Consorzio Massimo Manni, salutando le autorità presenti e ringraziando per il supporto tecnico la Regione dell’Umbria, ha affermato: “I lavori iniziati nel Marzo 2015, hanno riguardato il rialzo degli argini del fiume nel tratto compreso tra Ponte Allende ed il ponte della linea ferroviaria Terni – L’Aquila, sia in destra che sinistra idraulica per totali 1.700 metri lineari. Tali rialzi, mediamente di metri lineari 2,50, sono necessari per la sicurezza idraulica delle zone adiacenti il fiume”. La Regione dell’Umbria ha finanziato l’opera per 3.149.176 euro. “Nel 2005 -ha ricordato Manni- il Consorzio ha redatto un progetto complessivo riguardo la messa in sicurezza idraulica del fiume Nera nel tratto tra Terni e Narni.

massimo manniSi è proceduto quindi per fasi di progettazione ed esecuzione dei lavori a stralci. L’inaugurazione odierna di questi importanti lavori testimonia quanto il Consorzio curi la difesa idraulica del territorio”. A tale riguardo il Presidente ha parlato di Maratta. “Zona a forte rischio idrogeologico –ha detto Manni– dove i lavori del Consorzio vanno a favorire gli insediamenti produttivi, evitando agli imprenditori di assumersi l’onere di opere costose per la messa in sicurezza dell’area”. Il sindaco Leopoldo Di Girolamo ha definito importante l’opera del Consorzio Tevere Nera. “Terni –ha sottolineato Di Girolamo– deve vivere il fiume come opportunità e ricchezza. In questo è fondamentale il ruolo del Consorzio”. L’assessore regionale Cecchini ha elogiato l’operato del Consorzio, definendolo un esempio di buona amministrazione, ricordando inoltre il lavoro svolto dalla Regione Umbria in questo settore,i progetti futuri tra cui le richieste presentate al governo nel pacchetto “Italia Sicura”.
In prossimità del ponte ferroviario è stata realizzata una importante struttura in ferro ed acciaio corten della lunghezza di 40 metri a protezione dello stesso ponte circa gli urti ed il contenimento di corpi galleggianti, eventualmente presenti in fase di piena. Tale struttura inoltre, permetterà il collegamento tra la sponda destra e sinistra, consentendo l’attraversamento del fiume ai pedoni. E’ stato anche realizzato un approdo per le emergenze lungo l’asta del fiume Nera. Di grande valore simbolico la consegna delle chiavi per l’accesso alla discenderia al comandante dei Vigili del Fuoco Ing. Mariantoni. Una ulteriore opera al servizio della comunità realizzata con l’impegno e la professionalità dei dirigenti, tecnici ed operatori del Consorzio Tevere Nera.

Consorzio Tevere Nera

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.