ANCORA SUL GRANDISSIMO VIRGILIO

0
19

Alterocca ha lasciato molte tracce nei tanti campi da lui percorsi, dall’editoria all’industria, dalla cultura alla politica, al sociale, soprattutto rivolgendo la sua attenzione verso quei ragazzi ai quali ha messo a disposizione la sua persona e tanto di quel materiale da consultare per tutta la loro vita. Ma il merito maggiore è stato quello di far conoscere le più belle opere naturali e artistiche dell’Italia, i tanti e famosi Santuari Religiosi Nazionali, da San Francesco ad Assisi, al Santuario Madonna della Stella di Montefalco, dalla Madonna detta di Foligno (Raffaello) alla Madonna del Ponte a Narni, la Via Crucis e molte altre processioni religiose, le bellissime chiese, i tanti Monumenti Italiani e le Opere d’Arte di noti pittori e scultori. 

Fece conoscere personaggi risorgimentali celebri come Garibaldi, Mazzini, i Reali di Casa Savoia, i molti regnanti europei, i Papi, Guglielmo Marconi e inoltre altre persone famose in ambito tecnico – scientifico. Questo vuol dire che è stato il primo temano a far conoscere la città di Temi a livello internazionale. Inoltre, Virgilio Alterocca è stato il primo editore a produrre cartoline illustrate che hanno permesso di far conoscere e apprezzare le opere teatrali come Tosca, Bohème, Cavalleria Rusticana, Manon, Emani, Adriana Lecouvreur, Otello, Pagliacci, Napoleone, Fedora, Cyrano de Bergerac, la Traviata, Zazà e molte altre, oppure famosi compositori come Verdi, Puccini, Bellini. Questi capolavori hanno consentito al pubblico di conoscere le famose opere e operette. I veri capolavori delle sue cartoline illustrate sono state: La Divina Commedia, I Promessi Sposi e Francesca da Rimini. Altre cartoline avevano come soggetto i fiori e l’infanzia; esistevano anche cartoline augurali, con splendidi fotomontaggi realizzati dai migliori fotografi nazionali e internazionali, oppure militari con le battaglie risorgimentali, la guerra Italo-Turca e la guerra Russo-Giapponese, Costumi, Regie Navi, Reggimentali, oppure altre Cartoline Illustrate, come gli studi artistici, le allegorie umoristiche e tante altre molte belle, alcune molto particolari che iniziavano con le vocali. 

Per loro Alterocca ideò la serie dell’alfabeto. Per sopperire a questa grave lacuna dell’istruzione Alterocca, insieme all’amico Luigi Lanzi, dava lezioni gratuite serali ai ragazzi poveri che non si potevano permettere di sostenere i costi della scuola, come cinquanta anni prima aveva fatto Mazzini in Inghilterra per i ragazzi italiani.

Non  è stato facile, in quanto doveva provvedere  a  mettere insieme le più varie forme sociali ed economiche di persone, con usi e costumi diversi, dal nord al sud della giovane e nascente nazione Italia.  Virgilio  Alterocca  è stato autore di straordinarie realizzazioni imprenditoriali storiche, provvidenziali per il benessere della Città, della Regione e dello Stato. 

Inizialmente erano immagini della città di Temi, per poi proseguire con Nami, Spoleto, Orvieto, Assisi, Rieti, Todi, Gubbio, Amelia, Foligno, Perugia, Tivoli, Pisa, Ravenna e tante altre città umbre e italiane, dalle più grandi alle più piccole, ai paeselli sperduti e sconosciuti per farli conoscere a tutta la popolazione italiana, per la maggior parte analfabeta e priva di qualsiasi nozione geografica. 

Ma il merito maggiore è stato quello di far conoscere le più belle opere naturali e artistiche dell’Italia, i tanti e famosi Santuari Religiosi Nazionali, da San Francesco ad Assisi, al Santuario Madonna della Stella di Montefalco, dalla Madonna detta di Foligno (Raffaello) alla Madonna del Ponte a Narni, la Via Crucis e molte altre processioni religiose, le bellissime chiese, i tanti Monumenti Italiani e le Opere d’Arte di noti pittori e scultori. Virgilio Alterocca è stato uno dei primi a capire l’importanza di abbinare “l’Arte e Cultura”, per fare di questo binomio un veicolo trainante del progresso economico e sociale della Nazione.   Fece conoscere personaggi risorgimentali celebri come Garibaldi, Mazzini, i Reali di Casa Savoia, i molti regnanti europei, i Papi, Guglielmo Marconi e molte altre persone famose in ambito tecnico – scientifico. 

È stato uno dei primi a raccontare con le sue cartoline illustrate i vari avvenimenti storici e le tante tragedie che accadevano in quel periodo in Italia, con le sue immagini. Inoltre, Virgilio Alterocca è stato il primo editore a produrre cartoline illustrate che hanno permesso di fare conoscere e apprezzare le opere teatrali come Tosca, Bohème, Cavalleria Rusticana, Manon, Emani, Adriana Lecouvreur, Otello, Pagliacci, Napoleone, Fedora, Cyrano de Bergerac, la Traviata, Zazà e molte altre, oppure famosi compositori come Verdi, Puccini, Bellini. 

In quel periodo il costo del biglietto per l’ingresso al teatro era insostenibile per la maggior parte dei cittadini italiani. Questo genere di cartoline illustrate, riguardanti le opere musicali e letterarie come Francesca da Rimini, Promessi Sposi e tanti altri, rappresentavano una novità molto gradita agli amanti della cultura, molto commerciali. Ma i veri capolavori delle sue cartoline illustrate sono stati: “La Divina Commedia”, “I Promessi Sposi” e “Francesca da Rimini”. Tali opere d’arte sono eseguite su composizioni espressamente e felicemente realizzate con lungo studio e grande amore dal pittore romano Belisario Gioia e da molti altri illustratori famosi. 

Sergio Marigliani

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.