Uso del concentrato piastrinico in ortopedia

0
115
Buompadre piastrinico

Da tempo è in uso, in varie branche della medicina, il concentrato piastrinico, un prodotto di derivazione ematica, con pochissime controindicazioni, che offre, grazie all’elevata concentrazione di fattori di crescita, potenzialità rigenerativa (soprattutto in soggetti giovani-adulti) ed antiinfiammatoria.

Il PRP trova indicazione

  • nell’artrosi
  • nella patologia cartilaginea post-traumatica sportiva
  • nelle patologie infiammatorie/degenerative tendinee
  • nelle lesioni muscolari acute.

Il trattamento è ambulatoriale ed è di breve durata. Si preleva al paziente una piccola quantità di sangue venoso, che viene poi processato ed infiltrato nella articolazione malata, nel tessuto tendineo patologico o dove è presente la lesione muscolare recente per accellerarne il tempo di guarigione.
Questa terapia biologica dà risultati interessanti in varie branche della medicina ed è priva di effetti collaterali.

Dott. Vincenzo Buompadre
Spec. Ortopedia e Traumatologia
Spec. Medicina dello Sport
– Terni: Murri Diagnostica, v. Ciaurro 6, 0744.427262 int.2
– Rieti: Nuova Pas, v. Magliano Sabina 25, 0746.480691
– Foligno: Villa Aurora, v. Arno 2, 0742.351405

www.vincenzobuompadre.com

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.