Il prodotto giusto per il tuo viso

0
58
Viso

l’importanza del chech-up estetico-medico e il trattamento mirato per il tuo inestetismo

l’invecchiamento è un processo biologico inarrestabile. Nella mente umana vi è un’esatta idea dell’estetica che incarna la bellezza con la giovinezza, quindi il suo mantenimento e miglioramento sono diventati molto importanti, a dispetto dei costi.

l’invecchiamento cutaneo ha un impatto sociale considerevole, infatti è visibile a tutti. La pelle, come tutti gli altri organi, soffre di un decadimento morfologico e fisiologico con l’avanzare del tempo; questo processo è incrementato da variazioni fisiche chimiche e meccaniche durante il percorso della vita. le aree più esposte sono il viso e le mani, che soffrono maggiormente per la sovraesposizione a fattori ambientali, mentre nelle altre zone l’invecchiamento è causato da fattori genetici o interni che riflettono i fattori degenerativi in atto all’interno dell’organismo.

Alcuni studiosi di dermatologia sostengono che l’invecchiamento cutaneo è una patologia e, in quanto tale, possiamo combatterla. La medicina estetica permette di controllare questo fenomeno fisiologico adottando un approccio diagnostico (check-up generale e cutaneo) un programma preventivo e un programma correttivo.

Il check-up, si avvale, nel suo approccio diagnostico, di un esame anamnestico e un esame obbiettivo, supportato da una valutazione morfologico funzionale in grado di fornire un identikit globale del soggetto in esame e “contestualizzare” così l’eventuale inestetismo.

Una valutazione dello stato della pelle è utile a qualsiasi età, se si vuole formulare una prescrizione cosmetologica mirata e cosi prevenire i segni del tempo. È preferibile effettuare questo controllo cutaneo in giovane età -pubertà- per conoscere al più presto il tipo di pelle e le sue difese, e quindi organizzare una programmazione igienico-preventiva. Un altro periodo in cui il check-up può essere molto utile è quello della menopausa, quando la produzione di sebo diminuisce per motivi ormonali. In questo caso occorre rivedere e modificare la protezione cosmetica.

L’esame va eseguito ogni due anni in giovane età, per passare poi ad una cadenza annuale all’approssimarsi della menopausa.
In alcuni casi può rendersi necessaria una maggiore frequenza al fine di controllare l’effetto di una prescrizione cosmetica mirata al riequilibrio dei parametri trovati alterati o per monitorare un trattamento in atto.

In base ai biotipi cutanei si distinguono pelli normali-seborroiche secche e sensibili. In base al tipo di invecchiamento cutaneo si distinguono invece un crono-invecchiamento e un foto-invecchiamento. Il primo è oggi ricondotto alle teorie che vedono la senescenza come il risultato di una programmazione genetica propria di ciascuna cellula dell’individuo e alle teorie del danno che considerano il processo di invecchiamento il risultato di errori e danni che si accumulano nel corso della vita. (Per esempio il danno ossidativo legato all’azione dei radicali liberi prodotti nel corso di svariati processi metabolici, le reazioni di cross-linking nelle molecole di collagene e dna, con conseguente compromissione delle funzionalità di cellule e tessuti, le mutazione genetiche spontanee o indotte delle radiazioni, gli errori durante la sintesi proteica, l’accumulo di prodotti del catabolismo).

Con il termine foto-invecchiamento, si intende invece il complesso di alterazioni cutanee indotto dall’esposizione solare cronica e prolungata. Ad oggi, nel mio istituto si eseguono trattamenti viso utilizzando il nuovo programma global anti-age epigenetica che affronta l’invecchiamento della pelle in forma globale agendo sulle cause principali che lo provocano. apportando sostanze di riempimento essenziali che aiutano a conferire volume alla pelle, attenuando linee e rughe.

L’epigenetica è una nuova disciplina scientifica che rende possibile quello che fino ad oggi era impensabile. Come è possibile che due gemelli identici possano presentare tratti differenti nel corso della loro vita? Oggi sappiamo che l’ambiente, lo stile di vita e anche le emozioni generano fattori epigenetici che esercitano una maggiore influenza su come invecchiamo rispetto all’ereditarietà genetica, determinando in forma decisiva la storia della nostra pelle. Secondo le ultime scoperte, queste alterazioni epigenetiche sono controllabili e per tanto reversibili. Una risposta efficace, globale e su misura, per pelli mature che si fonda su tre assi fondamentali: ripristina-recupera-riempie.

Ripristina: mette su “on” i meccanismi-chiave della gioventù, alterati dal nostro ambiente e stili di vita. Vengono minimizzati i segni globali di invecchiamento (linee, rughe, flaccidità, secchezza…).(epigenol).

Recupera: rinforza le difese della pelle, “capitale anti_stress” contro i danni ossidativi. pelle più rivitalizzata, uniforme e luminosa (zinc-glycine ed rc-advanced).

Riempe: ”effetto rimpolpante” e di profonda idratazione. pelle più soda, levigata e turgida (acido ialuronico a basso peso molecolare e attivatore di collagene di elevata purezza). Il tutto preceduto da uno check-up personalizzato dove identificheremo il prodotto esatto per l’inestetismo in atto.
Vi aspetto per trovare insieme la soluzione per le vostre esigenze.

Dott.ssa in Estetologia Cinzia DIOTURNI

Per informazioni o appuntamento:
Centro Estetica Evoluta «STELLA POLARE di Dioturni Cinzia»
Via Mola di Bernardo, 15 – Terni (TR) – Tel. 0744/271621 – Cell. 346/0112226

LASCIA UN COMMENTO