Ospedale Santa Maria, formazione continua per migliorare assistenza e cure

0
47

La formazione del personale, dal professionista più esperto fino ai nuovi arrivati, rappresenta uno dei punti fermi dell’organizzazione del lavoro presso l’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni.

In questa ottica, negli ultimi giorni sono andati in scena tre eventi che hanno visto protagonisti medici e personale del Santa Maria.

Il primo è quello del 24 novembre scorso, organizzato nell’aula 2 del Centro di formazione aziendale, che ha visto protagonista il personale infermieristico neoassunto. L’evento ha avuto lo scopo di far conoscere ai nuovi infermieri i componenti del SITRO, nonché il responsabile del centro di formazione. I rappresentanti del SITRO hanno quindi esposto al nuovo personale la mission dell’azienda, i principali modelli organizzativi, i percorsi di sviluppo delle competenze, nonché gli obblighi formativi previsti. La Responsabile SITRO, la dottoressa Monica Donati, ha condiviso con i presenti la metodologia adottata per l’assegnazione delle nuove unità, quali la valutazione del curriculum, l’esperienza pregressa e le attitudini mostrate.

A seguire poi una breve presentazione degli infermieri presenti, integrata da osservazioni relative a punti di debolezza o di miglioramento notati rispetto alle precedenti esperienze.
L’incontro si è concluso con i saluti del direttore sanitario, Alessandra Ascani.

Il secondo evento si è svolto a Foligno con il titolo “Il D.Lgs 101/2020: la radioprotezione negli ambienti di lavoro – Esperienze a confronto”. Il congresso era promosso dall’Ordine Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, delle province di Perugia e Terni. Presenti 35 Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e 20 Tecnici della Prevenzione. Per l’azienda ospedaliera di Terni erano presenti Sergio Chiocchia, Giulio Angelini, Corine Colagrande, Giulia Feliciani e Chiara Giamminonni. I relatori sono intervenuti presentando le normative riguardanti la Radioprotezione negli ambienti di lavoro e nello specifico le novità apportate dal sopracitato decreto legislativo. Si è discusso di radioprotezione, sia rivolta agli operatori che, soprattutto agli utenti sottoposti a indagini radiologiche.

La tavola rotonda finale ha evidenziato come il confronto tra le due professioni possa produrre sinergie che riescono ad innalzare il livello della sicurezza preventiva negli ambienti di lavoro sia per i professionisti che vi lavorano che per l’utenza.

Nel terzo evento, l’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Terni ha organizzato un concorso letterario, esteso a livello nazionale, in occasione della ricorrenza del bicentenario (2020) della nascita di Florence Nightingale, figura storica considerata fondatrice della assistenza infermieristica moderna. Gli elaborati pervenuti sono stati 51. La selezione degli elaborati maggiormente meritevoli, garantita dall’anonimato dei concorrenti e della commissione giudicatrice, è stata organizzata utilizzando i seguenti criteri: qualità dello scritto, valore dei contenuti, forma espositiva, emozioni suscitate. I vincitori del concorso sono stati Luca Venturini di Ravenna, al secondo posto Cristina Proietti di Terni, terza Andreina Raschietti di Vicenza.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.