Oncoplastica della Mammella

0
89

La chirurgia conservativa della mammella

“Parlare di tumore al seno a volte è difficile ma necessario, non deve più essere un tabù. La corretta informazione, oggi più che mai, salva la vita”.

Umbero Veronesi

In Italia il tumore della mammella rappresenta la neoplasia più frequente nel sesso femminile (29% di tutte le neoplasie), colpisce una donna su otto: 41% da 0 a 49 anni, 35% nella classe d’età 50-69 anni e 21% oltre i 70 anni. In molti casi, però, si può prevenire o comunque diagnosticare in fasi molto precoci.

Grazie ai continui progressi della medicina e agli SCREENING PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL TUMORE AL SENO, di questa malattia si muore molto meno che in passato, nonostante il continuo aumento dell’incidenza.

La diminuzione della mortalità è dovuta a:

diagnosi precoce (sensibilizzazione, prevenzione e screening), migliore precisazione diagnostica e terapia personalizzata (funzionale al miglior controllo della malattia) percorsi definiti e condivisi dai diversi specialisti nell’ambito del Gruppo Multidisciplinare. Ogni caso viene discusso con tutti i colleghi che si occupano di questa patologia.

Il primo passo per effettuare una buona prevenzione è sottoporsi ad una visita senologica. Questo è un esame completo del seno del tutto indolore ed eseguito senza l’impiego di strumentazioni da un medico senologo. Deve essere eseguito da tutte le donne asintomatiche  per fare una corretta sensibilizzazione ed informazione alla PREVENZIONE e, a maggior ragione, dalle donne che presentano noduli, secrezioni dal capezzolo, stati infiammatori e/o dolorosi di una o entrambe le mammelle.

L’obiettivo della visita senologica è individuare o escludere la presenza di una patologia. Nel caso di una sospetta patologia senologica si pianifica il percorso diagnostico terapeutico.

Negli altri casi si  calcola il rischio della singola donna di ammalarsi di tumore al seno e si pianificano controlli personalizzati.

Più precocemente si arriva alla diagnosi e meno “invasivo” è il percorso sia chirurgico che medico. Oggi si predilige utilizzare tecniche di CHIRURGIA ONCOPLASTICA. La chirurgia oncoplastica è una chirurgia oncologica che utilizza le tecniche della chirurgia plastica, ma, con rigore terapeutico, le adegua al singolo caso tenendo conto del tipo di tumore, della forma della mammella e di altri parametri; garantisce una maggior radicalità oncologica, poiché consente una più ampia escissione locale, con una maggior probabilità di ottenere margini liberi da neoplasia, con conseguente riduzione del numero di reinterventi e consente di ottenere buoni risultati estetici.

La chirurgia oncoplastica rappresenta quindi l’espressione più avanzata della CHIRURGIA CONSERVATIVA DELLA MAMMELLA.

Dott.ssa Marina VINCIGUERRA
Senologia – Chirurgia Generale – Chirurgia Oncoplastica della Mammella
338 4083298 – 0744 408126
marina.vinciguerratr@gmail.com – www.senologiachirurgica.it

LASCIA UN COMMENTO