Oncologia, l’approccio multidisciplinare è la carta vincente

0
16
Oncologia-terni

Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni

“La presa in carico del paziente oncologico è globale”. Parte da questa base l’approccio che l’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni mette in campo per questo settore specifico di cure. Un approccio che non soltanto fa della multidisciplinarietà un punto fermo, ma che interpreta la parola “globale” nel senso letterale del termine: nei giorni scorsi infatti è andato in scena il primo meeting multidisciplinare oncologico congiunto tra l’Azienda Ospedaliera di Terni e la Fujian Medical University Union Hospital, in Cina. Un’iniziativa che si inserisce nell’ambito della collaborazione fra i due centri, avviata nel 2019, con la firma, presso la Sala Consiliare del Comune di Terni, di uno specifico protocollo d’intesa per l’istituzione di una International Gastric Cancer Unit.

Si tratta di un’iniziativa mai tentata prima da altri Centri, che ha l’obiettivo di creare una task force di specialisti sul cancro gastrico in grado di individuare percorsi assistenziali, stabilire linee guida, sviluppare protocolli su ogni aspetto di questa patologia, condividere lo sviluppo di tecnologie, discutere e affrontare insieme i casi clinici più complessi per proporre trattamenti oncologici e chirurgici all’avanguardia. Allo stesso tempo l’obiettivo è di implementare la ricerca clinica con nuovi studi a elevato impatto scientifico internazionale e avviare percorsi di scambio continuo.

Il TEAM – A coordinare il tavolo di lavoro, il Dott. Amilcare Parisi, Direttore della S.C. di Chirurgia Digestiva, il Dott. Sergio Bracarda Direttore del Dipartimento di Oncologia dell’Azienda Ospedaliera di Terni, il Prof. Chang-Ming Huang Direttore del Gastric Cancer Center di Fuzhou. Del team fanno parte il chirurgo Dott. Jacopo Desiderio, gli oncologi Dott. Damiano Parriani, la Dott.ssa Eleonora Garofoli, la Dott.ssa Claudia Mosillo, la Dott.ssa Jennifer Foglietta; il radiologo Dott. Francesco Mancioli, la Dott.ssa Benedetta Enrico, il Dott. Massimiliano Allegritti; il radiologo nucleare Dott. Fabio Loreti; i radioterapisti Dott. Fabio Trippa, il Dott. Fabio Arcidiacono, il Dott. Alessandro Di Marzo, la Dott.ssa Paola Anselmo; i patologi Dott. Giovanni Marchetti, Dott.ssa Antonella Peciarolo; l’endoscopista Dott. Gabriele Marinozzi; i gastroenterologi Dott.ssa Federica Gentili, il Dott. Pierluigi Fiore; i nutrizionisti Ilenia Grandone, Dott.ssa Mariangela Palazzi, Dott.ssa Eva Mirri.

I LAVORI – L’agenda ha previsto un’introduzione su quella che sarà l’attività del gruppo oncologico internazionale e la discussione di un caso clinico di un paziente seguito presso il Centro di Terni e un secondo caso di un paziente seguito presso il Centro di Fuzhou. L’Azienda Ospedaliera di Terni è da anni centro di riferimento per il trattamento del cancro gastrico e della patologia tumorale del tratto digestivo (colon-retto, pancreas, fegato). Iniziative di questo tipo saranno sempre più frequenti con l’obiettivo di implementare la qualità dei percorsi diagnostici e terapeutici offrendo ai pazienti le migliori strategie attualmente disponibili a livello internazionale. Il meeting rientra nell’ambito degli eventi dell’edizione 2021 di Terni Digital Week (14-18 ottobre). Il gruppo oncologico internazionale per il cancro gastrico si riunirà periodicamente con cadenza bimestrale. Questa attività conferma la città di Terni e la sua Azienda Ospedaliera ai massimi livelli in campo oncologico quale polo di riferimento e di eccellenza.

Due professionisti dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni scelti per significativi incarichi di respiro internazionale. Il dottor Sergio Bracarda, direttore del dipartimento di Oncologia, è stato infatti eletto “Presidente Incoming” della SIUro, società italiana di Uro-Oncologia; il dottor Carlo Colosimo entra a far parte del comitato scientifico dell’Ema, European Medicines Agency.

IL RICONOSCIMENTO – In questo ambito, il dottor Bracarda è stato eletto come presidente “incoming”, ossia in carica alla scadenza dell’attuale mandato, della SIUro, la Società Italia di Uro-Oncologia: associazione non profit fondata nel 1990, l’organismo punta a promuovere l’applicazione del concetto di multidisciplinarietà anche alla gestione dei pazienti affetti dalle neoplasie urologiche. In particolare, l’Associazione si propone di favorire la formazione di una nuova figura di Specialista che sia motivato a superare le barriere di tipo attitudinale, culturale e operativo della propria disciplina di origine e a sviluppare competenze multidisciplinari confrontandosi con Urologi, Oncologi Medici, Oncologi Radioterapisti, Anatomo-Patologi, e quanti altri siano coinvolti nella diagnosi e nel trattamento delle neoplasie di ambito urologico.
Il dottor Bracarda entrerà in carica nel 2022, allo scadere dell’attuale presidenza.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.