MEDICINA RIGENERATIVA E CHIRURGIA PLASTICA

0
26
medicina rigenerativa

La medicina rigenerativa è un settore innovativo della scienza medica, in costante sviluppo da almeno dieci anni.

La crescita dell’interesse nei confronti di questa disciplina va di pari passo col progresso della ricerca sulle proprietà delle cellule staminali.

Le cellule staminali sono presenti in diversi tessuti dell’organismo e si è visto che il tessuto adiposo ne è particolarmente ricco (da un centimetro cubo di tessuto adiposo si ricavano circa 200.000 cellule staminali).

I Chirurghi Plastici fin dagli anni 80’ trattano il tessuto adiposo costantemente, sia con la tecnica della lipoaspirazione, sia con il lipofilling, cioè l’autotrapianto di grasso.
Questa dimestichezza che noi Chirurghi Plastici abbiamo col tessuto adiposo, ha favorito una collaborazione con gruppi di ricercatori interessati alle proprietà delle staminali presenti nel grasso.

L’obiettivo iniziale delle tecniche di lipofilling utilizzate in Chirurgia Plastica era quello di rimpiazzare i deficit volumetrici causati dall’invecchiamento o da malattie, ustioni, traumi. Inizialmente, pensavamo al grasso come a un filler autologo, col tempo, tuttavia, ci siamo resi conto che il tessuto adiposo presenta proprietà aggiuntive assai interessanti che i filler sintetici non hanno, ed è in grado di migliorare la qualità dei tessuti e favorire i processi di guarigione e di rigenerazione.

Tali proprietà sono da attribuire alla presenza delle cellule staminali mesenchimali, che sono elementi plastici, in grado di stimolare la crescita cellulare, la vascolarizzazione e i processi riparativi.

Per questo, il lipofilling è oggi impiegato sempre più diffusamente e le indicazioni cliniche si stanno espandendo notevolmente.

Si può ricorrere al lipofilling per ridurre le rughe e per correggere solchi e avvallamenti del viso, ridefinire e armonizzare i volumi e i contorni del volto, restituire turgore ed elasticità al dorso delle mani, in generale, per regolarizzare o rimodellare il volume di molte aree del viso e del corpo.

Oltre che per contrastare i fenomeni dell’invecchiamento, il lipofilling è stato utilizzato con buoni risultati anche nel trattamento di aree depresse congenite o post-traumatiche, aree cicatriziali, aree ustionate, tessuti atrofici e, in ortopedia, per la riduzione di usura e degenerazione dei tessuti cartilaginei delle articolazioni.

Il potenziale delle cellule staminali è enorme, tuttavia siamo solo all’inizio in questa nuova affascinante era della medicina.

In futuro la ricerca ci consentirà di compiere passi da giganti, potendo contrastare efficacemente i fattori dell’invecchiamento, promuovere la rigenerazione tessutale, disporre di tessuti bioingegnerizzati.

Inoltre, prescindendo dalle finalità della Chirurgia Plastica, i progressi della ricerca sulle proprietà e le applicazioni delle cellule staminali forniranno opportunità terapeutiche per molte patologie come le malattie degenerative del sistema nervoso, l’Alzheimer, il Parkinson, le miocardiopatie, le retinopatie, le lesioni spinali.

Dr. ROBERTO UCCELLINI
Specialista in Chirurgia Plastica ricostruttiva ed estetica
Specialista in Chirurgia Generale

TERNI – Viale della Stazione, 63
ROMA – Via Frattina, 48
LONDRA “The private Clinic” – 98 Harley Street

Per appuntamenti:
Office Manager Raffaella Pierbattisti
Tel 0744.404329
329.20.06.599 –  329.23.32.450
robertouccellini@gmail.com
www.robertouccellini.com

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.