LA LESIONE DEGENERATIVA del MENISCO

0
12
menisco

La lesione meniscale è la più frequente lesione del ginocchio.

Nei soggetti giovani la sua causa è un evento traumatico sportivo o accidentale.

Nelle persone di età superiore ai 40 anni le lesioni sono più spesso “degenerative” cioè realizzatesi per un’usura progressiva causata dal sovraccarico ripetuto dell’articolazione per attività lavorative, sportive o della vita quotidiana che progressivamente indeboliscono la struttura del menisco che va incontro ad un suo cedimento strutturale. Spesso la lesione degenerativa si associa a usura della cartilagine limitrofa al menisco.

I sintomi della lesione degenerativa del menisco hanno spesso un inizio subdolo come un dolore transitorio dopo una lunga camminata; questo si può associare al gonfiore dell’articolazione. Nel tempo i sintomi si aggravano limitando sempre più la funzione articolare.

Per quanto riguarda la diagnosi, con la valutazione clinica si può sospettare tale lesione e valutare la presenza di fattori predisponenti (deviazione assiale degli arti inferiori, sovrappeso).

Per la diagnosi strumentale è utile la RMN che ci permette di valutare l’entità ed estensione della degenerazione del menisco, la presenza delle lesioni e il loro decorso, la presenza di usura della cartilagine, la sofferenza dell’osso subito sotto la cartilagine ed eventuale sinovite.

Il trattamento della lesione meniscale degenerativa è conservativo, ci si avvale di terapia medica anti-infiammatoria, terapie fisiche, chinesiterapia, eventuali infiltrazioni con cortisone, acido ialuronico o gel piastrinico (PRP), uso di ginocchiera. Inoltre, è importante correggere, per quanto possibile, alterazioni posturali (ginocchio valgo-varo) con plantari, dieta e modificare lo stile di vita.

La chirurgia è da limitare ai casi in cui vi sia un frammento meniscale o cartilagineo mobile che sia causa di blocco o pseudo-blocco articolare. In questi casi risulta utile associare al trattamento artroscopico anche l’impianto di cellule mesenchimali staminali da tessuto adiposo per contrastare il processo degenerativo.

Dott. Vincenzo Buompadre
Spec. Ortopedia e Traumatologia Spec. Medicina dello Sport
– Terni 0744.427262 int.2 Murri Diagnostica, v. Ciaurro 6
– Rieti 0746.480691 Nuova Pas, v. Magliano Sabina 25
– Viterbo 345.3763073 S. Barbara via dei Buccheri

www.drvincenzobuompadre.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.