La Fertilità Femminile e Maschile

0
40
Fertilità

Informare per prevenire

Sia la Società italiana di andrologia e medicina della sessualità che la Società italiana di Ginecologia e Ostetricia informano da tempo, insieme al Ministero della Salute, che in molti paesi del mondo si sta registrando un aumento delle malattie croniche della sfera riproduttiva e sessuale maschile, in buona parte legate a comportamenti scorretti o dannosi acquisiti in età giovanile. Purtroppo la prevenzione andrologica è stata a lungo trascurata ed è proprio in questa fase della vita che diverse affezioni andrologiche possono generare conseguenze tali da compromettere la funzionalità dell’apparato genitale maschile.

Le donne italiane, d’altro canto, diventano madri più tardi che in passato e sono anche aumentate le malattie sessualmente trasmissibili (MST) che, oltre a procurare immediati e generali problemi di salute, possono poi causare danni all’apparato riproduttivo. Per le donne l’età può rappresentare un problema per la fertilità come l’obesità o l’eccessiva magrezza. Ritrovare il peso-forma aiuta, nella maggior parte dei casi, a normalizzare i cicli mestruali e recuperare la fertilità. Altro problema che riguarda sia gli uomini che le donne è il fumo: le fumatrici sono meno fertili, si riducono infatti, per ogni ciclo, le loro possibilità di concepire e impiegano più tempo a restare incinte.

Il fumo danneggia anche gli spermatozoi: si riduce il numero, la vitalità e la qualità. Quante più sigarette si consumano, tanto più cresce il rischio di danni al DNA. Sia le donne che gli uomini devono fare attenzione alle infezioni provocate da malattie sessualmente trasmesse (la Chlamydia in particolare) poiché possono interferire con la fertilità. Anche l’abuso di alcol può compromettere la salute riproduttiva sia nella donna che nell’uomo causando impotenza e calo della libido. Infine, gli steroidi anabolizzanti utilizzati per aumentare la forza e la massa muscolare possono avere effetti collaterali gravi sia di tipo organico che psichico. Si blocca la produzione dell’ormone maschile, vi può essere un’alterazione dei caratteri sessuali secondari e si può incorrere in malattie cardiovascolari o tumorali.

DR.SSA GIUSI PORCARO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
USL UMBRIA 2 – Consultorio Familiare di Orvieto
STUDIO MEDICO ANTEO – Via Radice 19 – Terni (0744 300789)
COMEDICA – Via Gabelletta, 147 – Terni (0744 241 390)

LaTuaGinecologa

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.