Il Laboratorio di Biologia Molecolare di Terni al tempo del Coronavirus

0
402
Il Laboratorio di Biologia Molecolare di Terni

Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni

Dipartimento di Diagnostica di Laboratorio ed Immunotrasfusionale Direttore: Dott. Augusto Scaccetti

Questa attività di analisi su virus respiratori è un nuovo filone del Laboratorio di Biologia Molecolare che, nell’ambito del Dipartimento di Diagnostica di Laboratorio ed Immunotrasfusionale, opera nell’Azienda ospedaliera di Terni dagli anni Novanta per la ricerca degli acidi nucleici delle epatiti e dell’HIV. A febbraio 2020 ci è stato chiesto dalla Direzione aziendale di organizzare nel più breve tempo possibile un laboratorio per analizzare i tamponi prelavati in pazienti con sospetto Covid. In collaborazione con l’ufficio tecnico abbiamo così modificato alcuni ambienti della struttura, isolato stanze, impiantato nuovi sistemi di ventilazione. Abbiamo contattato ditte certificate che producevano i reagenti e che avevano disponibili macchine da poterci fornire. Questa è stata la difficoltà più grande perché tante società non avevano disponibilità di materiale.

Alla fine abbiamo trovato una società, il cui amministratore delegato per l’Italia è un ternano, che ci ha fornito l’ultimo strumento ricondizionato disponibile ma che processava solo 16 tamponi completando il ciclo in 5-6 ore. Abbiamo quindi iniziato l’attività il 16 marzo analizzando in media tra i 48 e i 64 tamponi al giorno. Dopodiché all’inizio di aprile è stato validato CE un altro sistema che processava 94 tamponi in 3 ore con uno strumento presente nel nostro laboratorio. Abbiamo quindi formato il personale e il 6 aprile abbiamo iniziato a processare 188 tamponi al giorno passando a circa 300 al giorno dal 21 aprile, avendo a disposizione più reagenti. Dal 17 aprile, intanto, avevamo messo in campo un nuovo strumento appena certificato per l’esecuzione rapida dei tamponi, 50 minuti per eseguire il test, purtroppo però esegue solo due campioni alla volta. Ne aspettiamo uno con maggiori capacità di carico.

L’attività del Laboratorio è ulteriormente aumentata quando la direzione aziendale ha deciso di fare il tampone prima a tutti i dipendenti e poi a tutti i pazienti già ricoverati nei reparti non Covid e a quelli che si ricoverano, sia con accesso programmato che in urgenza, anche di notte. Per questo dal 24 aprile abbiamo attivato l’apertura del laboratorio h24 e quindi siamo in grado di analizzare le urgenze in qualsiasi momento che ci vengano richieste. Ad oggi il nostro laboratorio ha eseguito complessivamente più di 4.000 tamponi, 3.500 nel mese di aprile.

Completare lo screening a tutto il personale e a tutti i pazienti ricoverati, ha consentito, in base alla strategia della direzione aziendale, di preparare l’ospedale alla ripresa delle attività ordinarie, in vista della fase 2 dell’emergenza, con la certezza che nessun paziente positivo si trovi al di fuori delle aree Covid e nessun operatore rappresenti una inconsapevole fonte di contagio.

Non è stato facile trovare personale, distogliendolo da altre attività del Dipartimento, ma siamo riusciti a mettere subito in campo tre biologi e quattro tecnici che si occupano a tempo pieno di esami Covid. Per fortuna la Direzione Aziendale sta da un paio di settimane assumendo a tempo determinato personale sia medico che tecnico dalle graduatorie in essere e con chiamate ex art 1 D.L. 14/2020, per manifestazione di interesse  emergenza covid-19. Abbiamo iniziato con tre biologhe e tre tecnici e altri tre o quattro  tecnici saranno assunti a fine aprile. Se le ditte ci fornissero materiale in continuità, saremmo in grado di eseguire regolarmente  fino a 280-300 campioni al giorno.

Il mio ringraziamento grande va agli operatori del laboratorio, che con grande senso di abnegazione e professionalità si sono dedicati a questa attività senza lesinare impegno e dedizione anche in orari notturni e festivi. In questo periodo, infatti, la struttura è stata chiusa solo il giorno di Pasqua.

Un altro ringraziamento doveroso ma non scontato va al commissario straordinario Andrea Casciari, che ci è stato sempre vicino e partecipe nelle nostre iniziative, e al dott. Alessandro Mariottini, direttore del Laboratorio Analisi, che è stato sempre presente e attivo nella costruzione di questo progetto.

Dott. Augusto Scaccetti

ÉQUIPE

Il Personale che opera nel Laboratorio di Biologia Molecolare del Dipartimento di Diagnostica di Laboratorio ed Immunotrasfusionale è il seguente:

Biologi: Maria Chiara Medori (con compiti di organizzazione e predisposizione ordine materiale), Alessandra Pagnani, Monica Proietti, Caterina Fragomeli.

Tecnici di laboratorio: Patrizia Gianferretti, Daniela Cappuccini, Michela Piermarini, Elisa Castellani, Alessandra Stocchi, Chiara Mechelli.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.