Struttura Complessa di Epatologia e Gastroenterologia di Terni

0
331
Epatologia e Gastroenterologia

AZIENDA OSPEDALIERA SANTA MARIA DI TERNI

Struttura Complessa di Epatologia e Gastroenterologia

Istituita circa 10 anni fa sotto la direzione del dottor Mariano Quartini, la struttura complessa di Epatologia e Gastroenterologia dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni tratta tutte le patologie che interessano il fegato, il tubo digerente e il pancreas. La struttura è attualmente organizzata con attività clinica e strumentale ambulatoriale e attività in regime di Day Hospital, rispettivamente al secondo e al quinto piano del corpo centrale del complesso ospedaliero, e con un reparto di degenza ordinaria a piano terra nell’ala sud.

L’attività clinica è rivolta sia ai pazienti esterni con visite ambulatoriali, sia ai pazienti ricoverati in degenza ordinaria e in regime di day hospital.

L’attività strumentale comprende l’esecuzione di varie procedure, anche invasive, di tipo sia diagnostico che terapeutico.

La struttura inoltre fornisce consulenza per pazienti di altri reparti e del Pronto Soccorso di Terni e anche di altri ospedali regionali ed extra-regionali. Più del 30% dei pazienti ricoverati proviene da altre regioni.

Con l’obiettivo di offrire ai pazienti una risposta completa con la massima competenza, per alcune patologie più complesse, l’attività della struttura si svolge con una integrazione efficace con altri reparti e servizi dell’ospedale, consentendo così all’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni di proporsi come centro di eccellenza per le malattie del fegato, con un forte indice di attrazione non soltanto per l’Umbria, ma anche per altre regioni.

Le patologie che vengono trattate e gestite dalla struttura di Epatologia e Gastroenterologia sono:

  • Steatosi epatica, una condizione che avrà un impatto sempre maggiore e che è legata alle  abitudini quotidiane e agli stili di vita;
  • Epatiti croniche autoimmuni e colestatiche;
  • Epatopatie da alcol;
  • Epatiti virali croniche sia B che C, con la possibilità di utilizzare terapie nuove e molto efficaci; cirrosi epatica con le relative complicanze come ascite, varici esofagee, encefalopatia epatica, epatocarcinoma;
  • Noduli epatici per le necessità diagnostiche iniziali, i controlli nel tempo e i possibili trattamenti;
  • Malattie infiammatorie croniche intestinali (Morbo di Crohn e Rettocolite Ulcerosa) anche con la possibilità di eseguire la terapia biologica, Patologie dell’apparato digerente superiore e Disordini funzionali digestivi.
  • Patologie pancreatiche come le forme di pancreatite, l’insufficienza esocrina pancreatica e le formazioni cistiche.

Le procedure diagnostiche che vengono eseguite direttamente dalla struttura sono:

  • Ecografia Addome superiore;
  • Ecocolordoppler portale;
  • Ecografia anse intestinali;
  • Ecografia epatica con mezzo di contrasto SONOVUE per la diagnosi differenziale delle lesioni focali epatiche, che consente in alcuni casi di evitare esami più complessi come TAC e RMN;
  • Fibroscan per la valutazione non invasiva della fibrosi epatica, senza ricorrere alla biopsia epatica  quando risulti diagnostico;
  • Biopsie epatiche sia per le malattie croniche del fegato sia per la caratterizzazione di noduli epatici.

Le procedure terapeutiche eseguite direttamente dalla struttura sono:

  • Paracentesi (drenaggio di liquido ascitico nell’addome dei pazienti con cirrosi epatica); alcolizzazione e termoablazione percutanea ecoguidata di neoplasie epatiche primitive e secondarie non operabili con sistemi termici a radiofrequenza o micro-onde, cui prossimamente si aggiungerà un sistema fisico;
  • Elettroporazione Irreversibile (IRE), indicata per alcune localizzazioni delle neoplasie epatiche e in alcuni casi di  tumori pancreatici non operabili.

Grazie alla collaborazione con altre strutture, la struttura è in grado di trattare pazienti che hanno necessità di:

  • procedure endoscopiche anche operative del tubo digerente;
  • trattamento dialitico particolare come il sistema MARS per grave insufficienza epatica con ittero progressivo;
  • procedure radiologiche interventistiche come il posizionamento di stent della TIPS nel fegato
  • trattamenti di Chemioembolizzazione di neoplasie epatiche.

A questo proposito, si prevede di attivare a breve anche la Radioembolizzazione, una procedura innovativa, praticata in pochi ospedali italiani, per le neoplasie epatiche con una competenza anche di medicina nucleare.

La struttura partecipa ai gruppi oncologici multidisciplinari e collabora in modo continuativo con i Centri Trapianto di fegato, sia nella fase iniziale di valutazione per inserimento in lista dei pazienti sia successivamente nei controlli e nella gestione post-trapianto, e con il Centro di Alcologia della USL Umbria 2 per i pazienti con problematiche legate all’abuso di bevande alcoliche, che sono seguiti sia a livello ambulatoriale sia in regime di degenza.

Inoltre, la struttura organizza iniziative divulgative in collaborazione con le Associazioni di pazienti, in particolare per quelli affetti da Epatite C e da Malattie infiammatorie croniche intestinali.

L’attività della struttura di Epatologia e Gastroenterologia di Terni potrà avere ulteriori sviluppi grazie alla disponibilità di ulteriori spazi per l’attività ambulatoriale e di diagnostica, integrati con l’Endoscopia Digestiva al primo piano, e di un aumento del numero dei posti letto nel reparto di degenza ordinaria. È previsto inoltre un potenziamento  tecnologico con la Radioembolizzazione e l’Elettroporazione Irreversibile (IRE) oltre all’aggiornamento della strumentazione ecografica.

La prenotazione delle prestazioni ambulatoriali (visita, ecografie…)  si effettua tramite il CUP con la richiesta del medico; per le prestazioni più complesse, come quelle relative a Fibroscan, Ecografia epatica con mezzo di contrasto, Biopsia epatica, è necessario chiamare direttamente il numero telefonico dell’ambulatorio 0744-205024 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 13).

L’ÉQUIPE

Medici della S.C. di Epatologia e Gastroenterologia
Dott. Mariano Quartini – Direttore
Dott.ssa Patrizia Carnevali – Dirigente medico
Dott.ssa Federica Gentili – Dirigente medico

Infermieri
Ambulatorio: Loretta  Benedetti, Eros Castellani
Reparto: Emanuele Orlandi (capo sala), Elisabetta Cenci, Adriana Della Nebbia, Arianna Pettorossi, Mirco Paoletti, Wioletta Wilgocka, Michela Sabbatucci,
Carolina De Sanctis, Carlo Piergiovanni,
Serena Camuzi, Tamara Consalvi

Operatori Socio-Sanitari del reparto
Gamlath Gamaralalage Chandrani, Pamela Orlandi, Barbara Pastori, Stefania Loreti, Graziana Boria.

 Contatti telefonici:

Ambulatorio: T. 0744-205024 – F. 0744-205026

Reparto: T. 0744-205052

Day Hospital: T. 0744-205387

 

LASCIA UN COMMENTO