DOLORE AL SENO O MASTODINIA

0
257
autopalpazione-seno

Molte donne riferiscono una generica dolorabilità alle mammelle, sintomo estremamente soggettivo, variabile da una semplice tensione mammaria ad un dolore acuto, intenso e penetrante.
Questo dolore viene scientificamente definito mastodinia e generalmente preoccupa molto le donne, ha quindi delle implicazioni psico-fisiche di una certa entità.
Molte di queste donne sono erroneamente convinte di essere colpite da una forma neoplastica quando, invece, il sintomo potrebbe essere il semplice risultato di un’alterazione ormonale.
Esistono più tipi di mastodinia:

  • Il dolore al seno legato al ciclo mestruale è senz’altro la forma più diffusa, colpisce normalmente entrambi i seni e scompare man mano che il flusso mestruale sfuma;
  • Il dolore proveniente dalla parete toracica che s’irradia sotto il seno può derivare invece da malattie reumatiche, muscolari od ossee;
  • Il dolore al seno dipendente da infezioni da Herpes zoster presenta una dolorabilità accompagnata sempre da un’eruzione cutanea;
  • Il dolore al seno patologico, dipendente da tumori, è, infine, una forma molto rara di mastodinia poiché le neoplasie alle mammelle non si manifestano, in genere, con questo sintomo.

L’autopalpazione e l’osservazione delle mammelle risultano due pratiche utilissime per riconoscere precocemente possibili ed ipotetiche anomalie a livello mammario, tuttavia, per garantire la serenità e la salute della donna, è sempre consigliabile farsi controllare con regolarità da uno specialista.

Dott.ssa Lorella Fioriti

LASCIA UN COMMENTO