Avis Terni verso i settant’anni di storia

0
9
AVIS terni

Oggi un grazie a duemila donatori

L’Associazione Volontari Italiani del Sangue ha una storia secolare, essendo prossimo il 2027 nel quale celebreremo il centenario della fondazione.

A Terni si ha notizia di una sezione Avis alla fine degli anni Trenta, ma non vi è alcuna memoria successiva fino al 1952, quando è documentata la nascita di un gruppo di donatori, oggi pari a circa duemila. Siamo quindi vicini all’organizzazione del 70° anniversario.

Terni è la prima Avis nata in Umbria. Inquadrare i donatori non è mai stato facile, come ci hanno sempre dimostrato il primario Giampaolo Palazzesi e Carlo Coletti. Unendosi, migliora la qualità e la forza dell’associazione, si garantisce la condizione di salute dei donatori, in aderenza alle esigenze del Servizio Trasfusionale. Tre i momenti che determinano l’accesso a un Centro Trasfusionale: la motivazione interiore, lo stato di salute personale, la condizione igienico-sanitaria.

Si dona quando le ragioni interiori convincono che la vita degli altri è anche vita propria. Occorre essere in condizioni fisiche ottimali. Compito dell’Avis è la promozione della donazione, la chiamata dei donatori, la loro tutela e la qualificazione del ruolo nell’ambito del Terzo Settore.

Operiamo molto verso i giovani e collaboriamo con l’assessorato ai Servizi sociali del Comune di Terni, auspicando una sempre maggiore adesione al volontariato organizzato.

di Mauro De Angelis
Presidente Avis comunale Terni

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.